Resta in contatto

Rubriche

Correva l’anno 1967: La staffetta Scopigno-Puricelli

All’alba del torneo 1967/1968 Riva è ad un passo dalla cessione. Sulle sue tracce ci sono il Napoli e la Juventus ma i tifosi si oppongono al suo addio

LA STAFFETTA. Il presidente rossoblù, Enrico Rocca, cambia la guida tecnica: fuori il filosofo Manlio Scopigno, dentro l’ex calciatore del Milan Hector Puricelli. In Sardegna arriva anche l’attaccante inglese HitchensRoberto Boninsegna, espulso a Roma, viene squalificato per due giornate. Al rientro in campo aggredisce l’arbitro. Così i turni di stop diventano undici, poi ridotti a nove.

SI CAMBIA DI NUOVO. Il Cagliari arriva nono in campionato, ma Puricelli è consapevole di dover lasciare il posto appannaggio di Scopigno. A fine stagione si fa da parte anche Enrico Rocca. Al suo posto Efisio Corrias coadiuvato da Andrea Arrica. È l’inizio del sogno a tinte rossoblù.

1 Commento

1 Commento

  1. Bruno

    giugno 4, 2019 a 07:39

    Me lo ricordo bene quel campionato.
    Il Cagliari giocava un calcio bellissimo.
    Le partite del Cagliari erano quelle dove si vedevano più goal.
    La somma delle reti tra fatte e subite era la più alta.
    La coppia Riva Boninsegna faceva impazzire gli avversari, purtroppo non veniva tutelata dagli arbitri.
    Questi protestavano e venivano espulsi.
    Boninsegna subì una squalifica record, una volta venduto all’Inter non subì neanche un’ammonizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a CAGLIARI su Sì!Happy

Altro da Rubriche