Resta in contatto

Rubriche

Accadde oggi – L’ex Vecino gela il Sant’Elia al 93′

Quattro anni or sono si consumava una sorta di dramma presso vecchio stadio del capoluogo

Fuori Gianfranco Zola, esonerato dopo un pessimo e tante sconfitte, il presidente Tommaso Giulini non può che richiamare Zdenek Zeman al capezzale di un Cagliari in caduta llibera.

Nel posticipo serale del 14 marzo 2015 arriva l’Empoli di Sarri a cui lo stesso tecnico boemo aveva rifilato ben 4 gol nella gara di andata.

Con il consueto 4-3-3 i rossoblù partono fortissimo: vanno in gol con Joao Pedro, colpiscono due pali ed in altre 3 circostanze impegnano severamente il portiere Sepe.

La partita è in mano al Cagliari che continuano nel forcing anche nella ripresa, mentre l’Empoli si limita a punzecchiare di rimessa, quasi convinta che il momento buono per la beffa arriverà.

Ed arriva davvero! E’ il 93′, per la precisione mancano 13 secondi alla fine della gara. Incursione dell’Empoli sulla fascia sinistra, cross al centro, la palla attraversa l’area.

Il portiere Brkic ha un momento di esitazione e si trova a metà strada tra la palla e la porta; decide di affrontare l’avversario che si sta precipitando su quell’occasione d’oro. Trattasi di Matias Vecino, il centrocampista che solo la stagione prima aveva indossato la casacca rossoblù.

Pietà? Niente affatto! Vecino colpisce la sfera con sicurezza e questa termina in rete gelando il pubblico presente. La sensazione che giungerà a posteriori sarà che la retrocessione in serie B si sarebbe mentalmente consumata proprio in quella gara.

10 Commenti

10
Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook

Io non la ricordavo, terribile!

Commento da Facebook

50tiri in porta. 3pali e poi gol dell’Empoli. E chi se la scorda 😢

Commento da Facebook

Ero presente e mi ricordo bene..fu la condanna

Commento da Facebook

uscita demenziale di brkic

Commento da Facebook

Non vogliamo ricordare grazie

Commento da Facebook

Mi ricordo che per non lanciare un pallone in avanti all’ultimo secondo (uno-due Balzano-Caio Rangel) perdemmo palla e minime residue speranze di salvezza!!!

Commento da Facebook

Me lo ricordo bene il piattone all’ultimo secondo di vecino…fu la migliore partita della stagione partita dominata con occasioni fallite..da quella partita ho capito che la retrocessione era inevitabile

Commento da Facebook

Ricordo le madonne che son piovute …..si che ricordo.

Commento da Facebook

Che botta…..
Partita dominata e calcio spettacolo. Poi la beffa e…. la fine dei sogni con il Boemo.

Commento da Facebook

Cagliari Empoli 1 a 1🤦‍♂️🤦‍♂️

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a CAGLIARI su Sì!Happy

Altro da Rubriche