Resta in contatto

Approfondimenti

Maran a rischio? Cagliari-Parma potrebbe essere decisiva

Analisi sulla situazione intorno all’allenatore rossoblù. Ecco quanto rischia Rolando Maran e quanto è importante Cagliari-Parma.

ESONERO SÌ O NO. Maran a rischio? No, almeno non ora. Ma con un punto nelle ultime cinque gare e dopo che nelle ultime tredici partite il Cagliari ha conquistato solo una vittoria (contro il Genoa a fine dicembre), cinque pareggi e sette sconfitte, sarebbe anche difficile sostenere che la sua panchina rimanga assolutamente salda.

FIDUCIA. Eppure la fiducia della società sembra esserci. “L’allenatore non è in discussione, l’abbiamo ribadito diverse volte. Stiamo tutti lavorando per preparare la partita col Parma: tutti assieme ne verremo fuori“ – ha dichiarato ieri il dg rossoblù Passetti. Ma non solo…

MERCATO ORIENTATO. Nonostante il periodo di forma e prestazioni in calo, il tecnico trentino è stato accontentato in tutto e per tutto nel mercato di gennaio: Birsa, Cacciatore, Pellegrini per la fascia sinistra e un centrocampista in più (sono arrivati Oliva e Deiola), oltre ai sostituti di Sau (Thereau), Dessena, Andreolli (Leverbe) e Farias (Despodov). Diventerebbe un investimento rischioso sostituire proprio chi tutti questi giocatori li aveva richiesti o quantomeno ne aveva avallato l’acquisto.

INFORTUNI. Di sicuro poi, ed è uno dei motivi della fiducia ancora riservata a Maran, la fortuna non è stata vicina al Cagliari. Gli infortuni (Castro proprio prima delle ultime tredici gare; Birsa e Thereau appena arrivati; ma anche Sau prima di trasferirsi alla Samp, Cerri e Bradaric nelle ultime settimane e non solo) hanno giocato un brutto scherzo al tecnico ex Chievo, che non è così riuscito a dare continuità al suo operato.

IN CALO. Basta aggiungere il caso Srna – un fantasma in campo dopo l’ottimo inizio di stagione -, le difficoltà di Cerri a imporsi con la maglia rossoblù, il periodo di appannamento di Joao Pedro e Pavoletti – cioè gli essenziali terminali offensivi rossoblù – e il gioco è fatto. Il Cagliari è in piena crisi.

PROGETTO TECNICO. Cambiare allenatore è una soluzione. Ma non quella che attualmente è nella testa della dirigenza rossoblù. D’altronde – è la motivazione di chi vorrebbe tenere Maran – solo chi ha visto la squadra affondare ha mezzi e competenza per riportarla a galla. Con il tecnico trentino Giulini e Carli hanno costruito un progetto tecnico pluriennale che va avanti dall’estate. L’esonero significherebbe il fallimento di tale progetto. Oltre che ricominciare tutto da capo, ancora una volta.

ALTERNATIVE. E chi, poi, potrebbe prendere il suo posto? Donadoni? Cosmi? Una soluzione interna con Conti in prima fila? Nomi, voci, al momento poco attendibili e non considerate dalla società. Le alternative, insomma, attualmente non soddisfano le aspettative.

PARMA DECISIVO. Ecco perché Maran dovrebbe restare, come ha confermato Passetti ieri. Almeno finché la situazione non dovesse precipitare del tutto. E la prossima giornata in tal senso può già essere decisiva: il Cagliari è a -3 dalla zona salvezza e se la vedrà col Parma alla Sardegna Arena, il Bologna gioca all’Olimpico contro la Roma. Due sfide difficili, considerando comunque anche il buon periodo di forma degli emiliani. E per Maran, quella con i crociati, può essere già una sfida spartiacque.

64 Commenti

64 Comments

  1. Sandro

    febbraio 12, 2019 a 10:35

    La società sta difendendo …Quale progetto?Io dico che si brancola nel buio…ma c’è anche un detto che dice…Non si può fare più buio della mezzanotte…A quando l alba?

  2. Jeeg

    febbraio 12, 2019 a 11:05

    Questo è un incubo che si ripete…è ovvio che il progetto è fallito, come non puoi costruire una casa nella sabbia, non puoi costruire una squadra su ceppitelli, pisacane barella( che è gia venduto) pedro jonita e pavoletti…questo è il risultato…e poi siamo schiavi del mercato sono 3 anni che barella rende al meglio da interno a sinistra…gli cambiano ruuolo xke cosi vogliono inter e juve, spero tanto vada in Inghilterra…

  3. granese

    febbraio 12, 2019 a 11:06

    non so se esonerare Maran in questo momento è una mossa azzeccata, prima bisognerebbe individuare un sostituto all’altezza e l’unico rimasto è Donadoni il quale ha già rifiutato il ritorno a Cagliari. Bisognerebbe in realtà esonerare il vero responsabile chiedogli contezza delle sue sconclusionate campagne acquisti, che poi sono il frutto delle nostre prestazioni indegne e il conseguente precariato dei punti in classifica, con lui poi dovrebbero essere esonerati i suoi Yes Men pertanto Passetti

  4. granese

    febbraio 12, 2019 a 11:07

    Filucchi e Carli. Giulini, vivendo anche in Sardegna, quando ha comprato il Cagliari sapeva che non comprava una squadra normale, ma acquistava un simbolo per un popolo, un cordone ombelicale che non si recederà mai che collega ogni emigrato alla sua isola, era cosciente di questo e non può commettere tutti questi errori e trattare il Cagliari calcio semplicemente come un azienda, ma deve farlo come un patrimonio affettivo di tutti i sardi.

  5. granese

    febbraio 12, 2019 a 11:07

    Giulini in alternativa poteva comprare un’altra squadra, non so il Brescia, la Cremonese, il Novara e cosi via, la portava in seria A come ha fatto Squizi con il Sassuolo e li poteva fare quello che voleva, diventava il domus assoluto della situazione, nel Cagliari no perché deve rendere conto ad un popolo, certo si può sbagliare ma non perseverare all’infinito negli errori, se uno non è portato a fare campagna acquisti lascia fare ad un suo incaricato, gli da fiducia e vede i risultati, quelli

  6. granese

    febbraio 12, 2019 a 11:08

    attuali sono improponibili, c’è stata una parantesi nel periodo in cui il D.S. era Capozucca, li si è visto il miglior Cagliari dell’era Giulini, con pochi denari si è costruita una squadra dignitosa, andato via lui si spende il doppio per vedere una squadra senza gioco e in fondo alla classifica, la colpa non può essere solo di Rastelli, Lopez e ora di Maran, invito chi chiede al testa di quest’ultimo a riflettere, per prendere il Zola o il Festa di turno ovvero traghettatori in serie B.

  7. Sandro

    febbraio 12, 2019 a 11:13

    Da oggi per me SILENZIO STAMPA…In attesa che parlino altri…Giulini…Carli…tanto per fare qualche nome

  8. Commento da Facebook

    febbraio 12, 2019 a 10:32

    Fuori dai coglioni già da oggi

  9. Commento da Facebook

    febbraio 12, 2019 a 10:37

    Chiamate Cosmiiiiiii

  10. Commento da Facebook

    febbraio 12, 2019 a 10:52

    Ecco il futuro:Soluzione Conti(COSTO ZERO E PIAZZA FAVOREVOLE)chiamatelo scemo

  11. Commento da Facebook

    febbraio 12, 2019 a 11:00

    Spero in un risultato del Cagliari sennò fuori dai coglioni…Oronzo Maran.

  12. Commento da Facebook

    febbraio 12, 2019 a 11:09

    Gianluca Festa merita un’altra chance!!! Tanto peggio di cosi non si può andare

  13. Commento da Facebook

    febbraio 12, 2019 a 11:18

    E allora che si prepari le valigie..

  14. Commento da Facebook

    febbraio 12, 2019 a 11:18

    E allora che si prepari le valigie..

  15. Commento da Facebook

    febbraio 12, 2019 a 11:18

    Gianluca Festa allena in Grecia…ma scusate Donadoni Delio Rossi Gianni DeBiasi ecc ecc Guidolin ed altri Giustamente Cosmi che è uno che li mette in riga

  16. Commento da Facebook

    febbraio 12, 2019 a 11:19

    Via questo Cialtrone di Oronzo CANA Maran via senza se e senza ma l’Armata Brancaleone non lo segue piu da tre quattro mesi é evidente

  17. Commento da Facebook

    febbraio 12, 2019 a 11:20

    Domenica stadio vuoto mi raccomando sennò non serve a nulla

  18. Commento da Facebook

    febbraio 12, 2019 a 11:22

    La vedo davvero brutta

  19. Commento da Facebook

    febbraio 12, 2019 a 11:23

    Ma tassotti… Vi fa schifo???

  20. Commento da Facebook

    febbraio 12, 2019 a 11:32

    In una squadra di pelandroni sarebbe servito Mihajlovic, ma il Bologna è stato più furbo. Serve uno che metta in riga e sia sicurezza e insegni concetti di calcio.. tipo un reja Guidolin

    • Marcello Murenu

      febbraio 13, 2019 a 10:37

      Chiamiamo Stalin,Mussolini,Franco o magari Videla per mettere in riga i giocatori.

  21. Commento da Facebook

    febbraio 12, 2019 a 11:36

    Io dico Bernardo mereu….

    • Marcello Murenu

      febbraio 13, 2019 a 10:39

      Io dico Egidio Conchedda ha piu’esperienza….

  22. Commento da Facebook

    febbraio 12, 2019 a 11:40

    Anche se pareggia col Parma rimane tranquilli.

  23. Commento da Facebook

    febbraio 12, 2019 a 11:45

    Vediamo se sabato avrà il coraggio di fare giocare i nuovi acquisti

  24. Commento da Facebook

    febbraio 12, 2019 a 11:45

    Vediamo se sabato avrà il coraggio di fare giocare i nuovi acquisti

  25. Anto 67

    febbraio 12, 2019 a 12:52

    Bernardo Mereu

  26. Commento da Facebook

    febbraio 12, 2019 a 12:17

    io penso che non sia un problema di Maran,ma dei giocatori in campo,bisogna tirargli le orecchie,ma il presidente che cavolo ci sta a fare?

  27. Commento da Facebook

    febbraio 12, 2019 a 12:32

    Maran….Mao xche’ sei morto latte è vino non ti mancava la barchetta c’è l’hai nel porto!!! Arrivederci e grazie!!!

  28. Commento da Facebook

    febbraio 12, 2019 a 12:39

    Conte era a Cagliari!!!

  29. Commento da Facebook

    febbraio 12, 2019 a 12:43

    Si Bernardo Mereu non mi dispiacerebbe a tutta la mia stima

  30. Commento da Facebook

    febbraio 12, 2019 a 12:54

    Rimane il fatto che devono giocare i nuovi senza ripetere non ci sono alternative

  31. Commento da Facebook

    febbraio 12, 2019 a 13:05

    Per me va sostituito , e anche subito, altrimenti la vedo seriamente brutta , anche perché ho visto le poche squadre che stanno dietro ( ancora per poco) la partita se la giocano , ma noi facciamo veramente pena.

    • Nicola

      febbraio 12, 2019 a 15:43

      Secondo te chi può accettare a venire ad allenare una squadra con tante assenze .. (visto gli infortuni).. solo un disperato in cerca di soldi…

  32. Antonio

    febbraio 12, 2019 a 14:10

    In bocca al lupo al Cagliari, mi auguro e auguro al Cagliari già. Sabato, di dare una svolta positiva, ad una situazione che ormai è imbarazzante per tutti, giocatori compresi.

  33. Luciano 69

    febbraio 12, 2019 a 14:24

    Speriamo di fare tre punti contro il Parma per ritrovare un po’ di serenità e consapevolezza dei propri mezzi basta un risultato positivo per rimettere in piedi la situazione

  34. Commento da Facebook

    febbraio 12, 2019 a 13:28

    Giuliani via.
    Torna Cellino

  35. Commento da Facebook

    febbraio 12, 2019 a 13:37

    Ma ba se perde sabato è solo la 4a sconfitta consecutiva…

  36. CASTEDDAIU

    febbraio 12, 2019 a 14:49

    Visti i risultati, siamo tutti presi dallo sconforto e prima che la situazione precipiti chiediamo giustamente il cambio dell’allenatore, però dobbiamo riconoscere che stiamo parlando “col senno di poi” perchè quando d’estate Giulini scelse Maran, il 90% di noi tifosi era d’accordo e avrebbe fatto la stessa scelta. Certamente ci aspettavamo altro e Giulini in primis,, gli infortuni non devono diventare un alibi per nessuno, quindi 3 punti col Parma, oppure Maran a casa, non c’è alternativa. F.C.

  37. Commento da Facebook

    febbraio 12, 2019 a 14:01

    Delio rossi

  38. Anto62

    febbraio 12, 2019 a 15:01

    Perchè si ostina a far giocare Joao Pedro, sono mesi che passeggia, non aiuta e quando ha l’occasione giusta spara fuori da un metro

  39. Federico

    febbraio 12, 2019 a 15:02

    Cagliari 17/18 24 punti in 23 partite.
    Cagliari 18/19 21 punti in 23 partite.
    Quando diciamo che Maran ha fatto peggio di rastelli e lopez non é una frase di circostanza.
    Quindi continuate ad avere fiducia in un incapace e, di conseguenza, continuerete a perdere

    • Nicola

      febbraio 12, 2019 a 15:40

      Ma guarda il nome delle squadrette che c’erano gli anni scorsi..

      • Federico

        febbraio 12, 2019 a 19:09

        E quest’anno abbiamo Chievo, in formato benevento, Frosinone e Empoli.
        Per non parlare del Bologna che con Inzaghi in panchina ha regalato un girone di vantaggio a tutte le altre

  40. Sandro

    febbraio 12, 2019 a 15:06

    Non posso resistere…Nel silenzio !!!!Mi giunge la notizia che si è fermato anche Faragó.
    Fra poco si fermerà anche il magazziniere…fermate questo strazio…Non se ne può più…VIA ORONZO MARAN E TUTTA LA COMPAGNIA.

    • CASTEDDAIU

      febbraio 12, 2019 a 15:43

      Non hai saputo resistere al “silenzio stampa” e la cosa mi è piaciuta, aggiungo che oggi è solo martedì, chissà cosa succederà ancora sino a Sabato! Ahahah, ci conviene ridere per non piangere!

  41. Commento da Facebook

    febbraio 12, 2019 a 14:07

    Non ci salva più nessuno !!!!

  42. Alessandro

    febbraio 12, 2019 a 16:15

    Cosa pretendere da un attacco tutto sulle spalle di una sola persona? Povero Leonardo…quella palla danza da destra a sinistra, barella deve fare i salti mortali per dare un’ idea ad un gioco che gli avversari hanno capito dopo poche giornate e quindi ormai non colpisce più. Povero Cagliari..e pensare che i signori Matri e Acquafresca hanno nuovamente dichiarato amore ad una società che aveva un progetto…bei tempi quando la pressione, la grinta e la fame erano il pane della nostra squadra..

    • Riccardo

      febbraio 12, 2019 a 18:36

      “Matri e Acquafresca hanno nuovamente dichiarato amore ad una società che aveva un progetto”. Cioè?

  43. Carlo

    febbraio 12, 2019 a 17:19

    Ma smettiamola di tirare in ballo Bernardo Mereu,ma quando mai potrebbe allenare una squadra di serie a, e’ ridicolo solo pensarlo, se si deve cambiare si cambi con uno all’altezza ma veramente all’altezza della serie a,gia non era all’altezza Lopez figuriamoci Mereu!

  44. mvr68

    febbraio 12, 2019 a 18:17

    si spera nei 3 punti. se sbaglia Maran a casa e un allenatore sostitutivo andrebbe bene anche Delio rossi, ma questo se nella prossima partita non arrivano i tre punti .ma credo che al massimo un pareggio minestrina si direbbe a quel punto maran sarebbe esonerato visti gli infortuni sarebbe lecito aspettarsi l’inserimento dei nuovi il bulgaro e l’uruguaiano TENTARE LE CARTE CON I NUOVI NELLA SPERANZA DI AVERE LA SCOSSA GIUSTA E LE MOTIVAZIONI PER CREDERE NELL’IMPRESA.

  45. mvr68

    febbraio 12, 2019 a 18:20

    SI SENTO NOMI DI FANTASIA MEREU E ALTRI STIAMO CON I PIEDI PER TERRA MEREU VA BENE PER LA SERIE C NIENTE DI PIù NON PUò ALLENARE UN CAGLIARI CHE ORMAI PUNTA A SALVARSI DOBBIAMO ESSERE REALISTI SE mARAN NON FA CAMBIARE ROTTA A QUESTA SQUADRA CI VOORRà UN ALLENTAORE TOSTO PER QUESTE SITUAZIONI.

  46. Giuseppe M

    febbraio 12, 2019 a 19:25

    Mi auguro che sabato tirano fuori i coglioni,anche perché siamo stufi della solita minestra.Maran spero che azecchi la formazione ,perche c’e bisogno di carattere e voglia di portare a casa una vittoria che manca ormai da troppo tempo.Tutti noi tifosi ci auguriamo che questa settimana serva a dare una svolta a un campionato che ha preso una brutta piega,ormai non se ne può più.Forza sempre Casteddu.

  47. Commento da Facebook

    febbraio 12, 2019 a 20:33

    Donadoni lo vedrei bene.

  48. Giovanni

    febbraio 12, 2019 a 21:40

    Trovare le soluzioni e nn i colpevoli è un ottima politica per un’azienda ma nn per quella del calcio, se c’è qualcosa di più irrazionale questo è proprio il gioco di squadra del pallone…….e anche da queste uscite si evince ( se mai ce ne fosse ancora bisogno ) di qual’è il livello di incopetenza della nostra attuale dirigenza…..:auguri

  49. Commento da Facebook

    febbraio 12, 2019 a 23:54

    Al momento la serie B e’ sicura

  50. Commento da Facebook

    febbraio 13, 2019 a 08:26

    Maran deve essere esonerato subito. ALTIMENTI si va in Serie B

  51. Commento da Facebook

    febbraio 13, 2019 a 09:46

    Secondo me perderanno apposta per far esonerare a Maran

  52. maury

    febbraio 13, 2019 a 11:15

    io dico IVO PULGA!! conosce l’ambiente è ben voluto dai tifosi e dalla città intera !! e non dimentichiamoci che già ci ha salvato 2 volte!! Cellino lo chiamò l’anno scorso al Brescia che salvò nelle ultime gare!! una garanzia! io gli darei fiducia!!

    • Nick Todd

      febbraio 13, 2019 a 15:28

      Grande Ivo

  53. Commento da Facebook

    febbraio 13, 2019 a 13:33

    Dovrebbe tornare Cellino allora si che le cose cambieranno con Giulini si andra avanti cosi

  54. Commento da Facebook

    febbraio 13, 2019 a 16:31

    Mandatelo via ormai e alla frutta😡😡😡

  55. marc

    febbraio 13, 2019 a 21:08

    allora, se la squadra è con maran, si farà quadrato e si vedrà in campo, nel risultato, e nell’impegno. se invece, la squadra non segue più il tecnico, assisteremo a un incontro umiliante per i tifosi e per la stessa squadra. purtroppo è dolente dirlo, ma credo che il mister maran sia a un bivio. dovendo perdere è da stolti continuare con maran, dovendo vincere si riaccenderanno le speranze e un pò di auto stima. con tutto il cuore credo e spero in una vittoria.

  56. marc

    febbraio 13, 2019 a 21:22

    con una possibile vittoria contro il parma si potrà costruire la salvezza, infatti il calendario è più abbordabile e non impossibile nel fare risultati, inoltre si recupereranno gli infortunati nel corso di queste settimane, non chè potremmo contare anche sui nuovi arrivi, che avranno avuto modo di integrarsi e conoscere meglio il mister e i nuovi compagni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti