Resta in contatto

News

Canzi: “Felice per la prima vittoria casalinga e per il pubblico presente”

Il tecnico della Primavera analizza la vittoria dei rossoblù sulla Sampdoria, la prima in casa. Soddisfazione anche per i tanti ragazzi sardi in campo.

PARLA CANZI. Finalmente è arrivata la vittoria tra le cosiddette mura amiche. Il Cagliari Primavera allenato da Max Canzi ha sfatato il tabù, e ora guarda al prosieguo del campionato con più ottimismo. Ai microfoni di CalcioCasteddu.it il mister rossoblù.

LA VITTORIA. “Sono davvero contento per la vittoria di oggi”, dichiara Canzi. “Anche oggi è venuta tanta gente nonostante fosse lunedì pomeriggio, ci tenevamo a non deludere i nostri sostenitori. Vincere in casa stava diventando una psicosi ma finalmente ci siamo sbloccati”.

OBIETTIVI E IDENTITÀ. “Il nostro obiettivo è la salvezza, tenere a distanza la zona play out è importante. Tra l’altro oggi hanno giocato ben otto ragazzi sardi, sfido qualsiasi squadra a essere così caratterizzata a livello territoriale. È una grande soddisfazione per tutti i colleghi che guidano le squadre del settore giovanile ed è un grande risultato anche per il lavoro di scouting che viene fatto”.

SINGOLI. “Lombardi? È un ragazzo arrivato dalla Juventus con tanta voglia di rivincita. Era un giocatore molto tecnico e poco fisico. In un anno si è trasformato: ha mantenuto la tecnica ed è diventato anche fisico. Si è messo a disposizione della squadra e sta facendo molto bene. Per quanto riguarda gli altri, Boccia sta facendo un ottimo campionato come Carboni e Contini, ma anche Marigosu e Dore. Devono essere tutti le fondamenta della squadra dell’anno prossimo”.

Qui invece le parole rilasciate al sito ufficiale del Cagliari Calcio.

LA GARA.È un risultato meritato. Soffiava un vento fortissimo, quindi in questi casi basta una minima disattenzione per rovinare tutto, ma non abbiamo corso rischi particolari, gestendo bene le situazioni. La Sampdoria nel secondo tempo ha pressato cercando il pareggio, ma tutto sommato siamo andati più vicino noi al gol del 2-0. Anche nel primo tempo, a favore di vento, siamo stati più incisivi: avremmo dovuto chiuderla, l’ho detto ai ragazzi negli spogliatoi”.

SPIRITO DI SQUADRA. Ancora una volta è stata una vittoria di squadra. Tutti si sono rimboccati le maniche sacrificandosi in fase di interdizione, anche i giocatori più qualitativi come Lombardi e Doratiotto. A dimostrazione di una crescita generale, sia a livello collettivo che individuale”.

GLI OBIETTIVI. Siamo ottavi in classifica, a +6 sulla zona play-out, ma non dobbiamo illuderci che sia finita. Al contrario, è ancora lunghissima, dobbiamo stare sul pezzo senza distrazioni. Sabato andiamo ad Empoli contro una squadra insidiosa, in ripresa, che all’andata ci ha bloccato sul pareggio. Un campo che ci fa tornare in mente splendidi ricordi: lì abbiamo vinto i play-off promozione, sei mesi fa, uno dei ricordi più belli della mia carriera”.

5 Commenti

5
Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook

Mister,in prima squadra deve allenare!!!!!!!

Commento da Facebook

Bravi👍

Federico
Ospite
Federico

Se il tirchio milanese non vuole spendere soldi per un allenatore decente allora che promuova canzi che si sta meritando la panchina del Cagliari molto di più di quell’incapace di maran

Commento da Facebook

Grande Mister ❤💙

Commento da Facebook

Perché non facciamo giocare alcuni primavera insieme alla squadra magari corrono di più

Advertisement

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a CAGLIARI su Sì!Happy
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News