Resta in contatto

News

Coppa Italia – Ecco le prime qualificate ai quarti di finale

Lazio, Milan e Juventus passano il turno della competizione nazionale eliminando rispettivamente Novara, Sampdoria e Bologna

Prime tre squadre ai quarti di finale di Coppa Italia. In attesa delle gare di domani, Fiorentina-Torino alle 15, Inter-Benevento alle 18 a porte chiuse, Napoli-Sassuolo alle 20,45 e i match di lunedì Cagliari-Atalanta alle 17,30 e RomaVirtus Entella delle 21, le nostre sintesi sulle sfide odierne:

BOLOGNA-JUVENTUS 0-2. Pronostico della vigilia ampiamente rispettato con i bianconeri che stendono i felsinei grazie ad un gol per tempo. Al 9′ è Federico Bernardeschi a trovare il vantaggio a seguito di un colossale errore del portiere di casa Da Costa, complice anche il compagno di squadra Calabresi. Rossoblù che hanno provato in più occasioni a portare delle insidie verso la porta avversaria senza successo. Nella ripresa è arrivato il raddoppio grazie ad una bella incursione del giovane Moise Kean, che allontana le voci su un suo possibile addio alla maglia bianconera.

SAMPDORIA-MILAN 0-2 DTS. Meglio i rossoneri in avvio, poi la gara la fanno i blucerchiati, i quali reclamano invano al 24’ un rigore con Caprari. Cinque minuti dopo clamoroso errore davanti alla porta di Reina da parte di Ramirez.  In chiusura della prima frazione (43’) Higuain, su imbeccata di Kessie, fallisce la rete, così come poco dopo (44’) accade a Castillejo con la girata di testa sul suggerimento di Abate.   Nel secondo tempo portiere di fatto inoperosi fino al 24’, dal cross di Castillejo, Paquetà sfiora di testa la sfera che termina sul secondo palo tra i piedi di Calhanoglu, il quale però a pochi passi da Rafael, non trova la porta con la conclusione di destro.

Dall’altra parte la squadra di Giampaolo fallisce per ben due volta la rete. Al 33’ infatti, dopo un filtrante di Caprari, Quagliarella aggancia in area e fa partire un destro potente da posizione defilata che termina sull’esterno della rete, quindi al 35’ lo stesso numero 27 imbecca l’appena entrato Saponara, sfortunato nel sfiorare il vantaggio col la conclusione col destro. Al 39’ Reina si oppone salvando la sua rete  con il braccio di richiamo, sul tiro di Ekdal. Al 45’ Kessie cerca l’eurogol dalla distanza, palla fuori.

Dopo quasi sei minuti di recupero squadre ai supplementari. Gattuso fa entrare subito Cutrone al posto di Castillejo, Giampaolo risponde con l’uscita di Quagliarella e l’ingresso di Kownacki, il quale (8’) davanti a Reina perde l’attimo propizio per l’ 1-0. Permettendo il recupero del portiere. Ad andare in rete è Cutrone, il quale aggancia il traversone di Conti, lascia sul posto Tonelli e Sala, e mette alle spalle di Rafael un pallone calciato al volo col sinistro. Cambio azzeccato quello di Gattuso, con Cutrone che al 3’ del secondo tempo, realizza il 2-0 con un piattone destro al volo, che non lascia scampo a Rafael e regala la qualificazione ai quarti, dove il Milan troverà la vincente di Napoli-Sassuolo.

LAZIO-NOVARA 4-1. Il moderato turnover messo in campo da Simone Inzaghi regala un successo senza difficoltà sui piemontesi (squadra di C) i quali si fermano dopo le qualificazioni ai danni di Perugia, Brescia dopo la lotteria dei rigori, e Pisa. Gara viva in avvio. Infatti al 7’ palo dei padroni di casa con Caicedo, che poi sulla seconda ribattuta  trova l’opposizione di Benedettini. Sul rovesciamento (8’) opposto Strakosha salva il gol ribattendo con i piedi la conclusione a botta sicura da parte di Eusepi. Biancocelesti in rete al 12’ con Luis Alberto che, ricevuta palla da Immobile, supera con un preciso sinistro il portiere avversario.

La Lazio raddoppia al 19’ con Immobile che, dopo essersi visto respingere da Benedettini la sua conclusione, lo infila sulla ribattuta.  L’attaccante porta i suoi sul 3-0 al 35’  siglando, con un tap-in facile, la doppietta sull’assist al bacio da parte di Lukaku. In chiusura di tempo (48’) il 4-0 siglato da Milinkovic-Savic su punizione. Nella ripresa (3’) il Novara accorcia le distanze sul rigore segnato da Eusepi, concesso per il tocco del pallone col braccio, da parte di Luiz Felipe.  Il risultato non cambia più. Lazio ai quarti contro la vincente di InterBenevento, in programma domani alle 18

 

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News