Resta in contatto

News

Giulini: “Stadio? Ecco quando avremo una prima risposta”

Le parole del Presidente rossoblù Giulini sulla questione stadio e non solo: “Tre del Cagliari in Nazionale una soddisfazione enorme. Vi racconto il mio rapporto con la città”.

PARLA GIULINI. Ai microfoni di Radiolina il Presidente del Cagliari parla a cuore aperto. La questione stadio in primo piano nelle parole di Tommaso Giulini. Ma anche la Sardegna, la città di Cagliari, la famiglia, la Nazionale Sarda e le decisioni arbitrali contro la Roma.

Ecco la seconda parte dell’intervista (qui la prima parte; qui la terza parte).

QUATTRO ANNI DA PRESIDENTE.Sono diventato risultatopatico. Anno dopo anno si capiscono meglio le dinamiche e si riesce a gestire meglio le varie dinamiche. Il rapporto con la città? Credo buono, è sempre stato positivo anche quando non ero presidente. Ora quando il periodo non è dei migliori magari faccio più fatica a viverla. Ma mi sono sempre trovato bene a Cagliari. Amo passeggiare nella zona che va dal Molo Ichnusa fino allo Stadio. Si può anche andare a correre, è vicino al mare. Lingua sarda? Sono messo male, troppi dialetti“.

QUESTIONE STADIO. “Stamattina c’è stata Conferenza dei servizi decisiva per il progetto che abbiamo presentato con la capienza di 25.000 posti ampliabili a 30.000 in caso di manifestazioni internazionali ospitate dall’Italia. Ci sono state varie domande da vari enti, bisogna approfondire. Ma Signorelli (responsabile stadio) e Passetti (direttore generale) erano lì e mi hanno detto di essere fiduciosi che entro Natale la Conferenza dei servizi si chiuda positivamente. Inno? Qualsiasi cosa si faccia si rischia di sbagliare. È complicato, ma ci stiamo lavorando“.

FAMIGLIA. “I miei figli amano pescare e mi chiedono di accompagnarli. E questo mi fa molto piacere perché passo del tempo con loro. Mi dicono sempre che sono troppo amico e troppo poco papà. Ma ora uno ha quattordici anni e l’età è difficile. Ho quattro maschi, per come sono geloso meglio non avere femmine. Invece il secondo figlio è nato a Cagliari, in quella occasione abbiamo passato molto tempo qui. Per mia moglie però non è stato facile ed è anche per questo che abbiamo scelto di non rimanere a vivere qui. Oltre che per i miei figli: a Milano sono meno esposti, non sarebbe stato facile andare a scuola a Cagliari il lunedì in caso di sconfitte“.

NAZIONALE SARDA. “Penso che sia una bellissima iniziativa. Ci riteniamo un po’ noi la Nazionale della Sardegna. Scherzi a parte, sono curioso di vedere le prime partite. Sono molto contento anche per Bernardo Mereu, che sarà l’allenatore”. Vittorio Sanna, direttore generale della Rappresentativa, ha poi confermato anche della piena disponibilità di Salvatore Sirigu a giocare per la Nazionale Sarda. “Ma anche Vigorito, Aresti, Daga. Il livello è molto alto” – proseguono Sanna e Giulini. “Con Sirigu ci fu un contatto. Ma a Cragno sono troppo affezionato. Fu uno dei primi che arrivò a Cagliari con me: ci ho creduto fin dal primo secondo. E vederlo protagonista con la nostra maglia e con la Nazionale è un orgoglio. Con Sirigu non abbiamo mai accelerato proprio perché abbiamo creduto nel nostro portiere. In ogni caso – senza nulla togliere a Donnarumma – credo dovrebbero essere il portiere del Torino e quello del Cagliari a essere i titolari in Nazionale“.

NAZIONALE AZZURRA. “La convocazione dei tre del Cagliari fu una soddisfazione enorme. Felicissimo per Pavoletti, che era un paio di giorni che ci sperava. Purtroppo si è fatto male il primo giorno e sta ancora patendo quell’infortunio“.

ESPULSIONI E GIUDICE SPORTIVO. “Siamo un po’ rammaricati per i provvedimenti che abbiamo subito contro la Roma. Soprattutto sull’espulsione di Maraner, che non aveva fatto niente. L’arbitro poteva mostrare più buon senso. Poi quando Giua, quarto uomo contro la Roma, arbitra il Cagliari sembra voglia mostrare ai propri superiori la sua imparzialità. Era già successo con la Primavera, quando Pennington subì una squalifica di sei mesi“.

1 Commento

1
Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
trackback

[…] la prima parte dell’intervista (qui la seconda parte; qui la terza […]

Advertisement

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a CAGLIARI su Sì!Happy
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News