Resta in contatto

Rubriche

Frosinone-Cagliari 1-1, le pagelle rossoblù di CalcioCasteddu

È da poco terminato il confronto del Benito Stirpe tra ciociari e sardi. Alla fine le squadre si devono accontentare di dividere la posta

Ecco le valutazioni dei giocatori rossoblù da parte di CalcioCasteddu:

CRAGNO: VOTO 8. L’uomo della partita. Sono ben 6 le parate, tutte decisive e di grande fattura. Qualche brivido nel finale su Pinamonti, ma è lui a salvare la baracca.

SRNA: VOTO 6. Soffre Beghetto, ma è costretto agli straordinari causa lentezza dei centrali. Si batte, prova qualche cross e si prende pure la solita dose di falli.

CEPPITELLI: VOTO 5. Insolitamente lento e macchinoso, partecipa alla bambola generale sul gol di Cassata. Ciofani gli da parecchio filo da torcere, lui risponde anche con le cattive.

KLAVAN: VOTO 5,5. Ritorno con luci ed ombre. Spesso rimproverato da Srna per la poca lucidità, concede a Campbell qualche spunto. Riesce comunque a gestire bene il concitato finale.

PADOIN: VOTO 6. Soffre tantissimo l’intraprendenza di Zampano, e di fatto raramente lo si vede in propulsione.

IONIŢA: VOTO 5,5. Sulla coscienza una colossale occasione fallita poco prima di lasciare il campo. Per il resto un duro confronto con Chibsah che non sempre lo vede vincitore (Dall’80’ DESSENA: sv.)

BRADARIĆ: VOTO 5,5. Fa il bello e cattivo tempo. Chiuso da ben due gocatori avversari, fatica a trovare la giusta geometria (Dal 60′ FARAGÒ: VOTO 6. Si piazza sul centrodestra dando brio al centrocampo ed un valido supporto a Srna)

BARELLA: VOTO 5. Perde Cassata nell’azione del gol avversario facendo capire di essere in giornata no. Leggermente meglio quando Maran lo sposta in regia a comandare le operazioni. Il secondo giallo, però, è sembrato eccessivo.

JOÃO PEDRO: VOTO 5,5. Se non fosse stato per l’assist vincente la sua prestazione sarebbe stata da archiviare con effetto immediato. Sbaglia tantissimo, soprattutto una colossale occasione con la porta spalancata. 

PAVOLETTI: VOTO 6. Chiuso dai tre centrali cociari, ha poche opportunità per battere a rete. Addirittura è costretto ad allargarsi e giocare lontano dalla porta. Ma con grande determinazione consegna a João Pedro la palla che porta Farias al pareggio.

SAU: VOTO 5,5. Tanta corsa e tanta abnegazione, ma poca concretezza. Sembra, comunque, in crescita (Dal 60′ FARIAS: VOTO 7. Finalmente! Il gol, si spera, della liberazione. Si prende pure un giallo e perde un sangunoso pallone nel finale. Va bene così)

ALL.MARAN: VOTO 6. I cambi hanno sortito gli effetti sperati, ma l’assenza di Castro pesa oltremodo. La squadra ha assoluta necessità di un trequartista di ruolo ed anche di un elemento di maggiore intraprendenza.

6 Commenti

6 Comments

  1. mauro

    dicembre 2, 2018 a 17:43

    Sau è da 2…. purtroppo … ma è cosi

  2. Commento da Facebook

    dicembre 2, 2018 a 17:36

    Esagerati il 7 di Farias e il 6 di Pavoletti , per non parlare della brutta prestazione di Srna .

  3. Mario

    dicembre 2, 2018 a 19:15

    È evidente che i brutti infortuni subiti da Sau l’anno della retrocessione e Dessena in B, non son mai stati realmente superati… Sau si impegna ma non detta più passaggi in profondità e Dessena, che mostra più nervosismo che grinta, non riesce neanche a stoppare e passare un pallone , con lui in campo giochiamo in 10…

  4. Commento da Facebook

    dicembre 2, 2018 a 19:24

    Sufficiente solo Cragno

  5. Commento da Facebook

    dicembre 2, 2018 a 20:24

    Non dimentichiamo che il Frosinone ha vinto a Roma

  6. Commento da Facebook

    dicembre 2, 2018 a 20:30

    Giocatori sotto tono..Salvo solo Cragno 7.5 Padoin 6.5(×abnegazione) Pavoletti 6 (solo contro tutti)È Farias 6.5(finalmente ha preso la porta)gli devono mettersi una mano sulla coscienza (Barella x primo )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Rubriche