Resta in contatto

News

Rastelli: “Brividi pensando a Cagliari: un periodo bellissimo”

Rastelli

L’ex allenatore del Cagliari, nei giorni scorsi chiamato alla guida della Cremonese, è intervenuto telefonicamente su Radiolina

RICORDI. Massimo Rastelli ha vissuto sulla panchina del Cagliari la parentesi finora più importante della sua carriera. Un periodo che suscita nel tecnico napoletano ricordi ancora vivissimi, a distanza di un anno dal suo esonero: “Se penso a Cagliari? In questo momento ho i brividi. È stato un periodo professionale e di vita tra i più belli della mia vita. Quello che ho sempre detto su Cagliari è la pura verità. La Sardegna vissuta da turista e per la mia professione è stato bellissima. Se mi rimprovero qualcosa dall’esperienza rossoblù? Se un tecnico viene esonerato, vuol dire che qualcosa non è andata. Io ho fatto i miei errori, ho analizzato completamente quello che potevo fare meglio (o anche valutazioni iniziali più obiettive). Però è andata“.

PISACANE. Rastelli si è soffermato su uno dei giocatori simbolo della sua avventura da allenatore, soprattutto a Cagliari. Si tratta di Fabio Pisacane: “Un giocatore importante per raggiungere gli obiettivi. La sua umiltà, la sua determinazione gli hanno permesso di crescere in A e di guadagnarsi il rispetto di tutto il Cagliari. Se mi sento con qualcuno del Cagliari ad oggi? Sia uomini societari sia giocatori, ma non faccio nomi“.

BARELLA. Immancabile il commento sul giocatore del Cagliari più in vista del momento, Nicolò Barella: “Credo che stia dimostrando una crescita esponenziale: quello che faceva intravedere tre anni fa, credo che lo stia mettendo a frutto pienamente. C’è stato un momento iniziale in cui lui doveva avere un certo atteggiamento, si è poi calato nel ruolo. Ha la personalità di un 30enne“.

ISTANTANEA. Massimo Rastelli risponde così, rievocando i momenti più belli dell’esperienza cagliaritana: “Sicuramente un momento di grande emozione col Bari, ma anche quella col Milan che ci diede l’undicesimo posto da neopromossi. Ci mancavano 8 giocatori, avevamo Tachtsidis centrale difensivo, Crosta parò un rigore a Bacca. Una fotografia bellissima quel giorno“.

 

 

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a CAGLIARI su Sì!Happy
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News