Resta in contatto

Approfondimenti

Cragno e Barella, ritorno dove tutto cominciò

Un anno fa l’inizio della svolta per Alessio Cragno e Nicolò Barella. Contro la Spal tornano nello stadio dove diventarono grandi.

RITORNO. Il Mazza di Ferrara non è uno stadio come tutti gli altri per Alessio Cragno e Nicolò Barella. Qui, poco più di un anno fa, cominciò il loro cammino verso i grandi palcoscenici. Era il 17 settembre del 2017 e quello 0-2 alla Spal fu per il Cagliari una grande impresa, che consegnò tre punti poi rivelatisi importantissimi nella lotta salvezza. E fu, per il portiere e il centrocampista, una gara indimenticabile. Cragno e Barella regalarono infatti al Cagliari una prestazione immensa.

BARELLA. Il numero 18, mezzala nel centrocampo a tre di Rastelli, si espresse per la prima volta come poi avrebbe fatto per tutto il resto dello scorso campionato, attirando l’interesse di tante big italiane e non solo. Ma soprattutto il Mazza fu teatro del primo gol in carriera e dunque Serie A del centrocampista cagliaritano, che da allora ci prese gusto, timbrando il cartellino in altre sei occasioni (Torino, Milan, Lazio, Benevento, Genoa e – quest’anno – Atalanta). Mischia in area, tiro deviato che finisce in rete e via a esultare abbracciando Cossu: una gioia indelebile per il giovane grande Nicolò.

CRAGNO. Il portiere ex Benevento e Lanciano, realizzò invece una parata davvero pazzesca su Viviani al 90′, in una delle ultime occasioni dell’incontro per i ferraresi. Il tiro dalla distanza del centrocampista fu infatti deviato in angolo grazie all’intervento portiere rossoblù, che si superò con una grande reattività in quella che lui stesso definì poi “la più bella parata del suo campionato“.

NAZIONALE. Da allora, Cragno e Barella furono adocchiati da tanti. Non solo da altre società, ammaliate dalle super prestazioni dei talentini rossoblù, ma anche dal ct Mancini, che nelle ultime due occasioni ha convocato entrambi per la Nazionale maggiore, permettendo anche al centrocampista di fare il suo esordio con la maglia azzurra dei grandi. E proprio dal Commissario Tecnico i due potrebbero ricevere una chiamata venerdì, alla vigilia della gara di Ferrara, quando Mancini provvederà alle convocazioni in vista del match di Nations League contro il Portogallo. Dovrebbero esserci Cragno e Barella, che ormai, partendo dalla sfida con la Spal, sono davvero diventati grandi.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a CAGLIARI su Sì!Happy
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti