Resta in contatto

News

Champions League. Roma corsara 2-1 a Mosca sul CSKA: ottavi dietro l’angolo

Passo fondamentale per i giallorossi di Di Francesco grazie ai tre punti conseguiti in Russia grazie alle reti Manolas e Pellegrini. Espulso Magnusson

La Roma passa a Mosca sul CSKA e ipoteca il passaggio agli ottavi di finale. Lo fa al termine di una gara che sembrava in discesa dopo l’iniziale vantaggio poi pareggiata dai padroni di casa e risistemata con il gol di Pellegrini.

GOL A FREDDO DEI GIALLOROSSI. Inizia nel migliore dei modi la gara dei giallorossi, che vanno in rete al 4’ con Manolas, il quale deposita la sfera in rete il pallone arrivato dal corner battuto da Pellegrini, dopo aver preso il tempo anticipando Akinfeev, con un perfetto colpo di testa.  Quattro minuti dopo i russi perdono Mario Fernandes per infortunio, dopo un duro colpo in testa subito per un fallo commesso da lui stesso su Kolarov. Al 29’ Florenzi fallisce incredibilmente il raddoppio davanti all’estremo difensore del CSKA, ima inciampa e vanifica lo splendido assist di Kluivert.

La squadra di casa, in difficoltà per 40’ si fanno vedere in area romanista con due opportunità: la prima volta Oblyakov supera con un tunnel Manolas, ma poi si fa recuperare dal greco autore del gol che respinge sull’accorrente Schennikov (che ha rilevato Mario Fernandes a gara in corso) il quale di testa sbaglia tutto.  Squadre all’intervallo dopo un minuto di recupero concesso dall’arbitro turco Çakır.

SIGUARDSSON ILLUDE, PELLEGRINI IN GOL. Il secondo tempo si apre col il pareggio del CSKA al 5’: grande azione di Akhmetov palla al piede per circa 70 metri, quindi imbeccata per Siguardsson il quale, dopo aver avuto la meglio su Santon, supera con un destro Olsen. Sei minuti dopo moscoviti con l’uomo in meno per l’espulsione (doppio giallo) comminata a  Magnusson, il quale  atterra Kluivert lanciato verso la porta.

Al 14’ Roma nuovamente in vantaggio. Il tutto nasce da una svirgolata di Cristante che si trasforma in un assist involontario e vincente per Pellegrini, che è freddissimo a superare Akinfeev con un rasoterra da distanza ravvicinata. Tre minuti dopo Dzeko non trova il guizzo vincente per il 3-1 che chiuderebbe la contesa su passaggio di Kluivert, autore di una bella partita.  Al 38’ Zaniolo va ad un passo dal gol, che non trova solo per il provvidenziale recupero da parte di Chalov. Errore comunque del baby giallorosso che si accorge che Dzeko e Florenzi erano ben posizionati per segnare. La Roma festeggia dopo 4’ di recupero: il passaggio agli ottavi è davvero ad un passo.

 

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a CAGLIARI su Sì!Happy
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News