Resta in contatto

News

Il miglior attacco è la difesa?

L’Unione Sarda sottolinea la retroguardia tutto sommato ermetica del Cagliari, autentico punto di forza rossoblù in questo momento della stagione

I NUMERI. Il Cagliari ha finora incassato 9 reti in 8 partite di campionato, alla media 1,12 a partita. Un dato statistico che fa di quella isolana la quinta difesa della A, insieme a Lazio, Parma e Torino. Un elemento senza dubbio importante, alla luce dei numeri poco incoraggianti delle ultime stagioni. L’ultima volta che la difesa cagliaritana aveva subito meno reti nelle prime 8 uscite risale alla gestione Ficcadenti: 7 reti al passivo nel 2011-12. La porta di Alessio Cragno è rimasta inviolata in 3 occasioni.

I CAPISALDI. Oltre al citato Cragno, non per niente entrato nel giro della Nazionale, la difesa rossoblù può fare affidamento su altri protagonisti vecchi e nuovi. Il croato Darijo Srna si è impadronito della fascia destra con proverbiale carisma, mentre il sempreverde Simone Padoin presidia la corsia opposta. Tra i centrali c’è stato maggior tourbillon, anche a causa degli infortuni. Senza citare Ceppitelli, infortunatosi alla prima di campionato e che attende il rientro, i capisaldi portano il nome di Romagna, Klavan e Pisacane. Il giovane scuola Juve, dopo qualche battuta d’arresto, ha ripreso a macinare buone prestazioni. L’estone, seppur alle prese con alcuni problemi fisici, è capace di garantire esperienza e un sinistro sapiente per far ripartire l’azione. L’applicazione di Pisacane resta proverbiale. Insomma… Maran può contare su un reparto molto più che affidabile.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a CAGLIARI su Sì!Happy
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News