Resta in contatto

News

Tribunale civile Milano sospende bando Mediapro: prima vittoria per Sky

La procedura per l’assegnazione dei diritti tv da parte dell’intermediario spagnolo sarebbe scaduto alle 23.59 del 21 aprile. Ora c’è tempo fino al 4 maggio. In serata note della Lega Serie A e dell’intermediario spagnolo

Il Tribunale civile di Milano ha sospeso fino al 4 maggio la procedura di assegnazione dei diritti tv della Serie A dal 2018 al 2021, attraverso il bando pubblicato dall’intermediario Mediapro a inizio aprile.

RICORSO D’UERGENZA SKY ACCOLTO. La rete satellitare di Murdoch, prima di lanciare la propria offerta ha infatti chiesto infatti (per vie legali) al Tribunale di Milano una verifica dell’aderenza del bando di Mediapro alle leggi italiane, alla Legge Melandri e alle recenti indicazioni dell’Autorità della concorrenza, ottenendone la sospensione sino al 4 maggio.

Il termine per la presentazione delle offerte era fissato dal bando alle 23.59 del 21 aprile. Ovviamente con questa decisione i tempi si allungano. Infatti i dirigenti dell’intermediario di Barcellona erano già pronti a trattative private sino a metà giugno.

IL DISPOSITIVO. Il Tribunale civile di Milano riconosce dunque la particolare rilevanza del periculum in mora connesso a un’operazione commerciale di così rilevante entità e destinata a proiettarsi in un ampio arco temporale, rispetto alla quale il paventato effetto distorsivo sarebbe del tutto idoneo a determinare gravi squilibri nel mercato e in danno dei singoli operatori dell’informazione interessati in ragione della notevole influenza sulla acquisizione (e perdita) di quote di mercato che l’esito della gara”.

LA NOTA DI SKY ITALIA. “Il bando Mediapro per l’assegnazione dei diritti televisivi del campionato di calcio della Serie A solleva così tante perplessità da rendere necessario verificarne la legalità prima di presentare importanti offerte. Da parte nostra c’è tutto l’interesse a  continuare a garantire agli abbonati un prodotto di qualità, nella piena libertà e autonomia giornalistica e editoriale in un sistema non discriminatorio e di libera concorrenza fra gli operatori. “Sky investe da molti anni in Italia nel calcio e nella Serie A e ribadisce di volerlo fare ancora con maggiore qualità”.

LEGA CALCIO E MEDIAPRO. Appreso da notizie stampa del provvedimento di sospensione del bando pubblicato da Mediapro sui diritti del campionato di Serie A per il periodo 2018-21, la Lega Calcio si limita a osservare che è interesse generale del calcio e dei suoi appassionati, in considerazione dei valori economici e anche sociali in gioco, una definizione rapida di qualsivoglia controversia fra le parti. Nessun ulteriore giudizio può essere espresso dalla Lega Serie A non conoscendo allo stato i contenuti degli atti di cui si legge nelle agenzie.

L’unico che sarà danneggiato è il calcio italiano, non crediamo che situazioni come questa siano buone per la sua immagine e stabilità“. Fonti di Mediapro, interpellate dall’Ansa, commentano così la sospensione del bando per i diritti tv decisa dal Tribunale di Milano, che ha accolto il ricorso d’urgenza di Sky. Mediapro preferisce non pronunciarsi ulteriormente, in attesa di conoscere i dettagli della decisione del Tribunale.

Lascia un commento

Lascia una recensione

Lascia il primo commento!

Notificami
avatar
500
wpDiscuz
Advertisement

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a CAGLIARI su Sì!Happy
Advertisement

Altro da News