Resta in contatto

News

Sirigu: “Il Cagliari? Sono sardo, è sempre nel mio cuore”

Intervenuto alla Domenica Sportiva, il portiere del Torino ha avuto parole dolci per la squadra della sua regione di origine

Belle dichiarazioni d’amore che faranno felici i tifosi rossoblù. Salvatore Sirigu, ospite su Rai 2 alla Domenica Sportiva, ha risposto, tra le altre, a delle domande sui suoi inizi in Sardegna.

“Ho iniziato a giocare in porta a La Caletta, il paese in provincia di Nuoro dal quale provengo”, ha detto Sirigu. “Perché non sono mai stato al Cagliari? Da ragazzino non mi hanno mai cercato, ma da sardo è normale che sia un grande tifoso rossoblù. Il Cagliari è una squadra che rappresenta un’intera regione, ce l’ho sempre nel cuore”.

E in uno dei suoi ultimi tatuaggi, c’è tutta la ‘sardità’ del giocatore. “È lo stemma della Brigata Sassari, ha spiegato il portiere, descrivendo una foto che lo ritraeva con un suo amico tatuatore al lavoro.

5 Commenti

5
Lascia una recensione

avatar
500
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook

C’è chi esterna come Buffon e chi commenta come Sirigu.
Sirigu tutta la vita, sempre un grande campione in campo e fuori e da vero sardo uno con la schiena dritta.

Commento da Facebook

Grande Sirigu

Commento da Facebook

Una bella persona. In tanti avevamo pregato Giulini di riportarlo in Sardegna, ma lui non ci ha accontentati. Forse il costo era troppo elevato per le casse rossoblu’! Ha dichiarato che il Cagliari è l’orgoglio di tutti i sardi. E noi possiamo dire che siamo orgogliosi di lui!

Commento da Facebook

Eee magari quando sei scallato vuoi venire a Cagliari fa ma cosa abarrarindi andi sesi che mellusu,,,dopiasta Benni prima a xasteddu

Commento da Facebook

Grazie per le belle parole Salvatore Sirigu, grande rispetto per i Nuoresi!

Advertisement

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a CAGLIARI su Sì!Happy
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News