Resta in contatto

News

Coppa Italia: Cagliari ok, Bologna e Benevento prime vittime illustri

Il Cagliari avanza al quarto turno di Coppa Italia. Lo ha fatto, regolando ai rigori il Palermo col punteggio complessivo di 5-3, dopo che tempi regolamentari e supplementari si erano chiusi sull’1-1. I rossoblù hanno dominato i rosanero appena retrocessi dalla Serie A per oltre un’ora, andando in vantaggio con Joao Pedro, ma rischiando di compromettere tutto sull’errore di Faragò su Aleesami, che aveva portato al pareggio di La Gumina. Alla fine i penalty hanno sorriso ai rossoblù, con Cragno a neutralizzare il tiro di Aleesami, mentre Jajalo ha calciato alle stelle. Quindi sono bastate le conclusioni vincenti di Cigarini, Cop, Sau e Cossu, per mettersi in tasca il pass per il match del 29 novembre prossimo contro il Podernone, che ha tra le sue fila, l’ex Salvatore Burrai. La ex squadra di Tedino, oggi tecnico del Palermo, ha infatti estromesso il Lecce di Mancosu, battendolo 3-2 dopo aver recuperato da 2-1. Tutto sommato avversario abbordabile, che potrebbe permettere alla squadra di Rastelli di avanzare agli ottavi di finale in programma a dicembre.

Ma, come spesso accade, non tutte le squadre di Serie A che scendono in campo nel terzo turno preliminare di Coppa Italia hanno percorso netto all’esordio. Ogni anno arriva qualche sorpresa. Ieri è stato il caso di Bologna e Benevento. A far scalpore è certamente il ko interno degli emiliani di Roberto Donadoni, che al Dall’Ara hanno subito un pesante 3-0 dal Cittadella, che va oltre il punteggio. A parziale scusante dei felsinei, il fatto che siano stati costretti a giocare in dieci uomini per quasi tutta la partita a causa dell’espulsione di Verdi dopo appena 5’ di partita per una gomitata in un contrasto aereo su un avversario.

Subito fuori anche il Benevento di Baroni, che crolla in casa contro il Perugia dei cagliaritani in prestito Han, Colombatto e Pajac. I primi due hanno giocato titolari, anche se l’attaccante nordcoreano ha lasciato il posto al 35’ della ripresa a Emanuello, mentre croato è subentrato 4’ dopo a Bandinelli. Per la cronaca grande protagonista l’ex rossoblù Cerri, autore di tre della quattro marcature.

Sempre per quanto riguarda le squadre di A, oltre al Cagliari, si qualificano l’altra neopromossa Spal, 1-0 al Renate, il Crotone (2-1 a fatica sul Piacenza compagine di Lega Pro), l’Udinese che comunque ha la meglio contro il Frosinone per 3-2. la Sampdoria che festeggia il compleanno numero 71 con un 3-0 al Ferraris contro il Foggia, il Sassuolo 2-0 e il Chievo: 2-1 all’Ascoli. Stasera tocca al  Genoa che riceve il Cesena e all’Hellas Verona, impegnato al Bentegodi contro l’Avellino.

Lascia un commento

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
500
wpDiscuz
Advertisement
Advertisement

Altro da News